Desearq?


Desearq è des = design E arq= architettura ... anche Desear= sognare, desiderare.


Design e architettura racchiuse all'interno di un unico concetto, legate dall'espressione più alta della progettazione: il desiderare, un sentimento legato non alla parte razionale di ognuno di noi, ma a quella sentimentale.
E' quindi il progettare con sentimento.


Lo studio Desearq di Milano si occupa principalmente di ristrutturazioni edilizie, specializzato nell'ambito del residenziale, ma in grado di affrontare tutti gli altri aspetti dell'architettura, avvalendosi anche di collaboratori esperti ed affidabili (graphic design, visual design, lighting design, garden design, ecc...).


Riferimenti e idee


Confronto
 
Progettazione
 
Realizzazione
 

Team

Nicola Maglione
Architect founder and Interior Designer
Classe 1985


Laureatosi in Interior Design presso la facoltà del Design del Politecnico di Milano, successivamente nel 2012 consegue la laurea magistrale in Architettura presso la facoltà di Architettura Civile sempre al Politecnico di Milano.

Concluso l’iter universitario, intraprende differenti esperienze nell’ambio architettonico e del design, passando prima dallo studio EugaDesign, dove ricopre il ruolo di sviluppatore 3d, poi dallo Studio Koster dove collabora come architetto e interior designer.
Nel 2015, lo studio di fama internazionale aMDL dell'arch. Michele De Lucchi lo chiama per una collaborazione con il team di Produzione Privata. All'interno sviluppa differenti progetti stando a contatto con l'arch. Nora De Cicco, responsabile del prodotto di Produzione Privata, con il designer Alberto Nason, responsabile della progettazione dei prodotti di design dell'arch. Michele De Lucchi, e con il team di grafici e architetti che operano all'interno. Nel 2016 inizia la collaborazione con lo Studio20miglia, dell’arch. Antonio Ventimiglia, come ...

LEGGI TUTTO 

Federica Framba
Visual consultant
Classe 1985

 

Nasce in Trentino nel luglio 1985. Tre anni dopo prende in mano i pennarelli e non lascia più.
 
Dopo la laurea in Design degli Interni al Politecnico di Milano nel 2011 è da subito attiva in svariati campi della progettazione (prodotto, allestimento e comunicazione) e si occupa di ricerca sul riuso e sulla sostenibilità ambientale nelle pratiche progettuali.
Lavora prima come designer e ricercatrice da RWA_Architetti a Rovereto su "Progettazione e sostenibilità ambientale".
Nel 2013 fa parte dei 14 designer selezionati da Trentino Sviluppo per il workshop "Paper For Science", tenuto da Matteo Ragni.
Nel 2014 vince il concorso di progettazione del logo per la "Ecsite Annual Conference 2015 - Food for Curious Minds", bandito dal Muse - Museo delle Scienze di Trento e l'anno successivo cura la direzione artistica e realizza l'immagine coordinata dell'evento stesso.
Nello stesso anno presenta con Marco Salvaterra il progetto di autocostruzione TAOLIN alla fiera Io Casa di Riva del Garda.
Collabora con diversi studi professionali in trentino e a Milano, tra cui lo studio aMDL, dell'architetto di fama internazionale Michele De Lucchi.
 
Nel frattempo fonda il marchio fedesign e da freelance realizza illustrazioni, visual, brand identity e progetti artistici personali.
Ama disegnare con il pennarello e le matite morbide, camminare in salita e il vento fresco sulla faccia.

VEDI TUTTO 

Marina Aprovitola
Lighting consultant
Classe 1986

 

Laureata in Architettura al Politecnico di Milano, ha maturato esperienze lavorative in Italia e all'estero nei settori residenziale, retail ed hospitality.

Affascinata dal mondo del design del prodotto applicato alla luce, dal 2014 inizia un percorso formativo che la avvicina al mondo del lighting design, seguendo un corso con l'architetto Paolo De Lucchi in collaborazione con Artemide. Nello stesso anno partecipa al Salone del Mobile 2015 con la lampada "SAM 297°".

Dal 2015 collabora con lo studio C14 per il quale si occupa della progettazione di interni e di lighting design.

VEDI TUTTO